Dreamers Day

Simbolo Jaguar e simmetria frontale e posteriore dell’auto.

LOGOGENESI: Simboli evolutivi o segni depotenzianti

Dreamers Day

Il cofano anteriore e posteriore dell’auto
è disegnato in modo simmetrico.
Nel mondo, tutti i modelli
rispettano questa regola.

 

Posizionando al centro del cofano
un Simbolo simmetrico sull’asse verticale,
come, ad esempio, Audi o Mecedes,
il modello di auto prende forza.

 

Contrariamente,
in presenza di simboli asimmetrici
come, ad esempio, Opel, Skoda o altri,
il modello risulta squilibrato e depotenziato.

 

A parità di modello, forma e design,
il Simbolo è la marcia in più.

 

Il Simbolo Jaguar è una polena di terra.
In effetti il giaguaro scultoreo
posizionato sulla “prua” dell’auto,
possiede un carisma magnetico.

 

Ha forza perché
non è accompagnato da alcuna spiegazione.
Apre la via come la polena di un veliero.

 

Invece,
osservando il retro della stessa auto
sopra al Nome Jaguar,
essenziale e sufficiente
a identificare il Brand,
la Maison automobilistica
ha inserito la silhouette del giaguaro.

 

Si genera così una ripetizione imbarazzante
che offende
l’elasticità mentale del Cliente.

 

Le direzioni temporali
sono lette dal cervello in questo modo:
la freccia a sinistra va verso il passato.
La Freccia a destra va verso il futuro.

 

Il giaguaro stilizzato spicca un salto
da destra verso sinistra,
in direzione incoerente e contrastante
rispetto al procedere
dell’auto in cui il simbolo campeggia.

 

Il giaguaro che salta verso sinistra
è orientato quindi verso il passato
e disegna una linea obliqua discendente
che evoca la sconfitta,
la decadenza, la perdita finanziaria
e rende squilibrato e depotenziato
quel modello di automobile.

 

Sono mie impressioni?
Vi sfido a fare un test neuroscientifico
misurando con gli strumenti opportuni
in quali aeree del cervello agisce quel segno
e come influisce sulla percezione del lettore.

 

In conclusione,
la prima cosa che consiglio
ai Signori proprietari di una Jaguar
è conservare la scultura di prua,
eliminare il simbolo ripetitivo posteriore,
e godersi il design della propria auto
nel pieno della sua pura
e ritrovata bellezza.

Sergio Bianco è artigiano del Simbolo, specializzato da oltre 30 anni nella creazione del Logo e nella ricerca della motivazione simbologica. Armonizza e concentra, nelle sue opere, estetica e matematica, osservazione e ricerca, metodo progettuale e filosofia di vita. Vive nella Natura sopra Cala dell’Oro. È fondatore del Metodo Logogenesi.…