Dreamers Day
Dreamers Day

Giordano Tomasoni

Atleta paralimpico

Giordano Tomasoni è un atleta paralimpico sopravvissuto a un tentato suicidio dovuto a una grave depressione.

Bergamasco, classe 1970, ha due “date di nascita” sulla carta d’identità, un passato da falegname e un presente da atleta paralimpico, (Campione Italiano nelle discipline sci nordico e handbike, Azzurro della Nazionale di sci nordico Sochi 2014), ma soprattutto una gran voglia di vivere.

La prima data di nascita sulla carta d’identità di Giordano è il 9 dicembre del 1970, la seconda il 14 novembre del 2008. Questa data segna l’inizio della sua nuova vita, quella iniziata su una sedia a rotelle, eredità di un tentato suicidio, dovuto a una grave crisi depressiva. È lo sport, palesatosi fin dall’infanzia, che permea ora la centralità della sua quotidianità e interpreta come metafora della vita, da percorrere a chiari, lunghi passi per arrivare al traguardo della felicità. Oggi è narratore autobiografico, improvvisato e diversamente artista.