Dreamers Day

No Logo. Il silenzio è d’oro. Valore della neutralità

LOGOGENESI: SIMBOLI EVOLUTIVI O SEGNI DEPOTENZIANTI

Dreamers Day

La prima regola è un’esortazione al Silenzio.
Non è sempre necessario parlare.
Se non si ha nulla da dire, è meglio tacere.

 

IL LOGO NON È OBBLIGATORIO.

 

Esistono font lineari quali Helvetica o Times
che possono esprimere il Nome dell’Impresa
in modo sobrio, neutrale e incontestabile.
Un Marchio che non rispetta
i codici della Logogenesi
va contro gli interessi dell’Impresa.
È meglio quindi evitare
scelte sbagliate e depotenzianti.
Errori da segnare, come le perdite, in rosso.
È meglio aspettare il momento
in cui l’Impresa diventa consapevole
del valore del Logo,
affida l’incarico a quelle rare
e preziose persone competenti
e trova la collaborazione giusta per realizzarlo.
In questo modo,
dopo la necessaria fase di attesa e neutralità,
ci sarà l’EVOLUZIONE.

 

Le cose belle accadono
a chi è pronto a riceverle.

SULL'AUTORE DELLA RUBRICA

Sergio Bianco

Dreamers Day

Sergio Bianco

è artigiano del Simbolo,

specializzato da oltre 30 anni

nella creazione del Logo

e nella ricerca della motivazione simbologica.

Armonizza e concentra, nelle sue opere,

estetica e matematica,

osservazione e ricerca,

metodo progettuale e filosofia di vita.

Vive nella Natura sopra Cala dell’Oro.

È fondatore del Metodo Logogenesi.

È autore del libro

“I codici della Logogenesi”

in collaborazione con Fabio Zancanella.

Sergio Bianco è artigiano del Simbolo, specializzato da oltre 30 anni nella creazione del Logo e nella ricerca della motivazione simbologica. Armonizza e concentra, nelle sue opere, estetica e matematica, osservazione e ricerca, metodo progettuale e filosofia di vita. Vive nella Natura sopra Cala dell’Oro. È fondatore del Metodo Logogenesi.…