Dreamers Day

Metti al lavoro la tua energia per migliorare la tua vita

Happiness is an inside job – Sandro Formica

Dreamers Day

L’energia è il motore del cambiamento. Infatti, se si aggiunge energia alla materia, lo stato fisico di quella materia cambia. In altre parole, la materia si trasforma e cambia da uno stato a un altro.

 

Capisci già dove voglio portarti oggi? Quante volte hai cercato di modificare la materia — quello che hai creato, dalla tua situazione finanziaria alla tua salute — con dell’altra materia? Cosa è successo? Ha funzionato? Se sì, quanto tempo hai impiegato a farlo? È stata un’esperienza piacevole o sofferta?

Per cambiare la materia dobbiamo utilizzare l’energia

Ora ti chiedo di fare due pugni con le mani e poi metterli a contrasto, pugno sinistro contro il pugno destro, all’altezza del petto. Ora inizia a far forza con entrambi, l’uno contro l’altro. Questo è esattamente ciò che succede quando tenti di cambiare la materia con la materia. O non ci riesci, o se ci riesci fai una fatica bestiale. Tra l’altro, anche quando riesci a forzare il cambiamento utilizzando la materia, di solito, non dura.

 

La natura ce lo insegna: per cambiare la materia dobbiamo utilizzare l’energia. Quindi, per essere più belli non ci sarà necessariamente bisogno dell’ennesimo intervento chirurgico; basterà sentirci più belli e crederci. Per avere più successo, dovremo sentirci persone di successo. Per ricevere più amore, dovremo sentire amore dentro di noi. Sembra un concetto tanto rivoluzionario o forse troppo semplice per essere vero. Tuttavia la natura ci insegna che è proprio cosi. Quando sentiamo profondamente, sinceramente e completamente ciò che vogliamo, trasformiamo gli aspetti materiali della vita, inclusi rapporti personali e professionali, e li allineiamo ai nostri desideri. 

 

Come creare l’energia

Ti starai forse chiedendo: “Come faccio per creare l’energia necessaria per modificare le circostanze che mi circondano?” Quali sono gli strumenti di cui ho bisogno per riuscirci? Come so di essere sulla buona strada? Eccoti le risposte.

 

1.     Definisci a cosa vuoi dare energia. Qual è il pensiero che, più di ogni altro, rappresenta la tua visione del futuro che intendi vivere? È essenziale essere molto chiari nel completare questo primo step. Inizia a sperimentare il potere della tua energia con un obiettivo semplice, magari qualcosa che hai messo da parte da anni, come un viaggio intercontinentale, che non hai ancora fatto perché hai sempre avuto paura di volare o perché non hai denaro a sufficienza.

 

2.     Il pensare a qualcosa, di per sé, non crea molta energia. Sicuramente, non crea energia per cambiare la materia. L’energia proviene dalle emozioni. Più l’emozione che accompagna il pensiero è forte e più ha un potere trasformativo. Più ti senti di vivere quel viaggio, più lo avvicini a te.

 

3.     Per aumentare l’effetto energetico è necessario essere in uno stato di totale rilassamento e di totale apertura a ricevere i segnali che ci arrivano dal corpo. Ricordati che i sentimenti si chiamano proprio così perché si riferiscono a quello che senti con il tuo corpo. Se non ti sincronizzerai con le sensazioni del tuo corpo, non sarai in grado di dare energia al tuo pensiero.

 

4.     Concentrati su un pensiero alla volta. Non mollare il lavoro energetico relativo al primo pensiero sul quale deciderai di concentrarti, fino a quando, con il necessario impulso energetico, non diventerà realtà. Una volta realizzato il primo pensiero, passa al pensiero successivo.

 

Fai lavorare la tua energia su ciò che desideri e non sprecarla più concentrandoti in ciò che non vuoi. Prometti a te stessa/o che il potere energetico del tuo corpo e della tua mente verranno sempre gestiti e controllati facilmente e consapevolmente dalle tue intenzioni.

PROFESSORE DI FELICITÀ E SCIENZA DEL SÉ Sandro Formica vive ogni giorno in allineamento con il proprio proposito di vita: Integrare la scienza della felicità nelle aziende, università, scuole e istituzioni pubbliche. Il suo modello di cambiamento è volto all’allineamento e all’integrazione di un percorso individuale — Life Management Project…