Dreamers Day

Logogenesi in Mondovisione: la libreria universale

LOGOGENESI. SIMBOLI EVOLUTIVI O SEGNI DEPOTENZIANTI – SERGIO BIANCO

Dreamers Day

Tra Seggiano e Rocca d’Orcia,
sulla Via verso il Podere Forte,
c’è un crinale panoramico
in cui la strada separa i due versanti
che si distendono a sinistra e a destra
rivelando una natura meravigliosa.
In quel breve tratto,
dove tutte le auto accelerano, mi fermo.
Scendo dal mio cavallo nero
con zoccoli di gomma
e rimango in silenzio.
Un albero dominante in un campo cintato
attira la mia attenzione.
E’ unico.
Un trattore arrugginito
segnala un varco dischiuso.
Entro,
cammino nell’erba alta
e raggiungo l’albero Maestro
con il libro “I Codici della Logogenesi
in mano.
Lo apro a caso
e leggo una pagina ad alta voce:
ORIGINI. La conquista del Simbolo.
Mi rivolgo a 360 gradi verso l’infinito.
L’albero è il centro dell’universo.
Parlo a una platea sconfinata e invisibile.
Li guardo tutti negli occhi
e chiudo il cerchio.
Il libro ora è là,
nella biforcazione del tronco.
Chiunque può raggiungerlo:
legge una pagina
e poi rimette il volume a posto,
nella libreria primordiale di legno.
Logogenesi in mondovisione.

Ogni notte, con gentilezza,
prenderemo la forza delle stelle.

SULL'AUTORE DELLA RUBRICA

SERGIO BIANCO

Dreamers Day

Sergio Bianco

è artigiano del Simbolo,

specializzato da oltre 30 anni

nella creazione del Logo

e nella ricerca della motivazione simbologica.

Armonizza e concentra, nelle sue opere,

estetica e matematica,

osservazione e ricerca,

metodo progettuale e filosofia di vita.

Vive nella Natura sopra Cala dell’Oro.

È fondatore del Metodo Logogenesi.

È autore del libro

“I codici della Logogenesi”

in collaborazione con Fabio Zancanella.