Dreamers Day

L’Impresa consapevole. Chi c’è c’è e chi non c’è non c’è.

LOGOGENESI: Simboli evolutivi o segni depotenzianti

Dreamers Day

È un gioco da bambini.
Uno di loro chiude gli occhi,
coprendoli con le mani,
e inizia a contare a voce alta:
1, 2, 3, 4, 5…
Gli altri si nascondono nei dintorni.
Allo scandire del 10,
prima di iniziare a cercare i suoi amici,
il bambino pronuncia la frase di rito:
«Chi c’è c’è e chi non c’è non c’è».

 

Come alcuni segreti
e le informazioni più riservate
sono inserite nelle Cattedrali
sotto gli occhi di tutti,
ma protetti da codici criptati,
così questa cantilena infantile
racchiude un valore profondo.

 

Esserci oppure non esserci
indica la presenza istantanea,
la consapevolezza
che rende importante
ogni minuto della vita,
ognuno dei 1440 punti
che colorano ogni giornata.

 

Esserci oppure non esserci
è una scelta del singolo individuo.
L’imprenditore può non esserci
e diffondere valori mediocri
in un’attività
che non lascerà alcun segno positivo,
senza generare gioia.

 

Oppure può decidere di esserci
e costruire un’Impresa portatrice sana
di prosperità e benessere.

 

Logogenesi abbraccia il lavoro
in connessione
con tutti gli altri spicchi
dell’esistenza.

 

Logogenesi si estende
dalla visione dell’imprenditore
ai collaboratori
fino a coinvolgere le persone
che usufruiscono del servizio
e del prodotto.

 

Logogenesi si propone d
i diffondere il valore
di questo modo di intendere la Bellezza
e la pienezza della vita
a beneficio dell’intera Comunità.

 

Logogenesi è il Metodo
per concentrare Visione e Valori
nel segno unico.

Sergio Bianco è artigiano del Simbolo, specializzato da oltre 30 anni nella creazione del Logo e nella ricerca della motivazione simbologica. Armonizza e concentra, nelle sue opere, estetica e matematica, osservazione e ricerca, metodo progettuale e filosofia di vita. Vive nella Natura sopra Cala dell’Oro. È fondatore del Metodo Logogenesi.…