Dreamers Day

Il Simbolo calpestato e usato come zerbino

Logogenesi – Sergio Bianco

Dreamers Day

Anno 1633.
Nel film “Silence” del maestro Martin Scorsese,
Padri Gesuiti cercano di introdurre
il Cristianesimo in Giappone
e sono perseguitati.
La prova richiesta dagli inquisitori
per rinnegare la fede cristiana,
evitare la tortura e tornare liberi,
è semplicemente calpestare col piede
l’immagine di Gesù.

Oggi.
Imprese di ogni dimensione e Hotel stellati,
negli ingressi delle loro sedi
riproducono il proprio Logo sullo zerbino.
Il Valore più sacro
viene quotidianamente umiliato e calpestato
e diventa il mezzo per pulirsi le scarpe.

Il Marchio,
forgiato in virtù dei 12 codici della Logogenesi,
si porta idealmente sul cuore
e deve essere sempre rispettato e valorizzato
creando intorno ad esso,
nell’architettura della sede
e in ogni aspetto della comunicazione,
il giusto spazio
e il campo ideale di attenzione.

SULL'AUTORE DELLA RUBRICA

SERGIO BIANCO

Dreamers Day

Sergio Bianco

è artigiano del Simbolo,

specializzato da oltre 30 anni

nella creazione del Logo

e nella ricerca della motivazione simbologica.

Armonizza e concentra, nelle sue opere,

estetica e matematica,

osservazione e ricerca,

metodo progettuale e filosofia di vita.

Vive nella Natura sopra Cala dell’Oro.

È fondatore del Metodo Logogenesi.

È autore del libro

“I codici della Logogenesi”

in collaborazione con Fabio Zancanella.