Dreamers Day

20 centesimi verso il passato. Il futuro è dall’altra parte.

LOGOGENESI: SIMBOLI EVOLUTIVI O SEGNI DEPOTENZIANTI

Dreamers Day

Lunedì 9 dicembre, a Pisa,
sono entrato, tra i primi, a Palazzo Blu,
per visitare la mostra sul Futurismo
in programma fino al 9 febbraio 2020.

 

Nell’articolo di domani
parlerò di un fenomeno bellissimo
che ho visto dal vivo
e che rappresenta
una speranza per il futuro di tutti.

 

Oggi mi limito a questa osservazione
sulla direzione vettoriale
che riguarda il dominio Logogenesi.

 

Nella simbologia,
la direzione del passato è verso sinistra.
La direzione del futuro è verso destra.

 

Non l’ho inventato io.

 

Nell’antico Egitto,
quando il Faraone raccontava,
attraverso i geroglifici,
le Imprese e le opere da Lui compiute,
era raffigurato
con il piede sinistro in avanti (il passato).
Diversamente, quando il Faraone
raccontava i suoi programmi futuri,
era rappresentato
con il piede destro in avanti, (il futuro).

 

Un auto che procede in velocità
sarà direzionata verso destra.
Un vettore che sta tornando a casa
sarà direzionato verso sinistra.

 

Studi neuroscientifici
dimostrano che, quando ricordiamo,
i nostri occhi sono rivolti a sinistra
poichè andiamo a recuperare immagini
che nel cervello sono immagazzinate proprio lì,
nella sfera del passato.
Diversamente,
quando elaboriamo immagini di fantasia
andiamo a crearle a destra, nel futuro,
nella sfera di quello che ancora non esiste.

 

L’immagine dell’articolo di oggi
è una moneta de venti centesimi
che ho fotografato,
appoggiata sul biglietto della mostra.

 

La moneta da 20 centesimi
rappresenta l’opera del futurista Boccioni
“Forme uniche di continuità nello spazio”.

 

La scultura di Boccioni,
fusione in bronzo del 1931,
è esposta a Milano, al Museo del Novecento.

 

La scultura, per sua natura,
si può osservare a 360 gradi
e, nel nostro caso, nelle due direzioni:
verso sinistra o verso destra.

 

È un paradosso che,
nella moneta da venti centesimi,
la scultura di Boccioni
sia diretta verso sinistra, ovvero verso il passato.
È quindi un futuro cha va dalla parte sbagliata.

 

Studiosi e critici d’arte
non hanno mai rilevato questa contraddizione
che infrange il principio base
della direzione vettoriale.

 

A meno che, il disegnatore della moneta
volesse diffondere,
in modo spicciolo e nelle tasche popolari,
il suo personale
e segreto messaggio:
il futuro è nella conoscenza del passato.

 

Per questo motivo mi piace pensare
che il Metodo Logogenesi
con i suoi dodici codici,
debba essere diffuso nelle università
e, prima ancora, negli asili
in modo che diventi materia di studio
per chi progetta e soprattutto per chi approva.

Sergio Bianco è artigiano del Simbolo, specializzato da oltre 30 anni nella creazione del Logo e nella ricerca della motivazione simbologica. Armonizza e concentra, nelle sue opere, estetica e matematica, osservazione e ricerca, metodo progettuale e filosofia di vita. Vive nella Natura sopra Cala dell’Oro. È fondatore del Metodo Logogenesi.…