Dreamers Day

DORMO O SON DESTO?

FRANCESCA DEL NERO

Dreamers Day

Quando si parla di risveglio delle coscienze si sottende necessariamente l’esistenza di un mondo che invece dorme. Nel rammentare che Il risveglio è sempre e solo individuale è altresì chiaro che tanti singoli individui che si risvegliano costituiscono quella famosa massa critica che alcuni sostengono sia già stata raggiunta e che si ritiene comunque necessaria affinché il piano di Luce si manifesti più rapidamente o addirittura non “vadano in porto” certe terribili profezie bibliche.

 

Ho provato a stilare un mero elenco di caratteristiche principali se pur di superficie, attinenti alla particolare fase che stiamo vivendo, che ci possono aiutare a identificare coloro che dormono e che solo apparentemente sono innocui:

 

  • Coloro che accettano come fosse oro colato tutto ciò che viene detto dai vari canali (TG/Talkshow/tavole rotonde varie/giornali…) e non si pongono mai la domanda se è tutto vero?
  • Coloro che obbediscono a qualsiasi indicazione/diktat senza riflettere attentamente sul senso di tali indicazioni.
  • Coloro che sono fieri di rispettare tutte le regole imposte senza mai chiedersi a cosa quelle regole rispondano effettivamente.
  • Coloro che con forza e vigore non vogliono nemmeno sentire versioni diverse rispetto a quelle propagandate dal complesso dei MSM (main stream media).
  • Coloro che prestando il fianco alla paura instillata quotidianamente da tutta la rete MSM, addirittura ne aiutano la diffusione sui loro canali social.
  • Coloro che pensano di sapere già tutto, di avere la verità in tasca che può essere solo quella in cui loro stessi si sono identificati e non riescono a unire i puntini per comporre il puzzle più ampio.
  • Coloro che non si accorgono che ci troviamo di fronte ad un pensiero unico declinato in modalità solo apparentemente diverse ma che ha il grande obiettivo di rendere tutti allineati e genuflessi.

 

Perché solo apparentemente il popolo dormiente è dunque innocuo?

Prima di tutto precisiamo che l’indottrinamento è avvenuto senza che se ne abbia la minima percezione quindi allo stesso modo, coloro che dormono prestano continuamente il loro consenso, implicito o esplicito, cosciente o non cosciente e chi detiene il potere non può imporsi né può procrastinare imposizioni senza di esso. I cosiddetti innocui dormienti in realtà stanno quindi dando il consenso permettendo il grave danneggiamento di tutta la comunità. Ne sono consapevoli? No, in quanto dormienti, non lo sono ma ciò non significa che non abbiano la loro parte di grossa responsabilità. Infatti, l’impatto sull’economia da parte del mondo dormiente è enorme. L’attitudine del laissez faire è esattamente quella che permette il consenso implicito ed è quella che sta avendo il sopravvento con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

 

Quando l’individuo recupererà il suo potere interiore, quando non avrà più bisogno di dipendere da qualcuno che gli dice cosa, come e quando poter fare o non fare nel rispetto di tutto e di tutti, quando avrà recuperato la piena responsabilità e l’amore per se stesso rientrando in contatto con il suo vero Sé, allora, solo allora, non solo nulla potrà più turbarlo ma sarà in grado di essere autenticamente a servizio dell’altro.

 

Quando poi  la maggioranza di tutti gli individui avrà raggiunto questa consapevolezza, allora il sistema come lo conosciamo cadrà perché questo sistema, non so se ve ne siete accorti, non solo non funziona più ma è distante milioni di miglia dal voler occuparsi del bene, è distante milioni di miglia dal voler autenticamente risolvere i problemi, è distante milioni di miglia dall’essere al servizio del benessere dei popoli.

 

E’ tempo di svegliarsi e di mettere azione nel processo di risveglio anche attraverso piccole scelte quotidiane ponendosi domande sul senso delle restrizioni e su tutto ciò che accade.

Come? ascoltando le risposte che provengono sempre dall’interno di ciascuno di noi e dedicando più attenzione al silenzio, al respiro, al tipo di cibo, all’attività fisica, alla meditazione, alla preghiera così da riconnetterci con il nostro spirito e aiutare il processo di innalzamento di tutto il nostro mondo. Le azioni che seguiranno saranno di un altro livello, le scelte aziendali avranno un altro respiro e la fiducia potrà ricominciare a crescere.

 

Time to wake up!

International speaker, coach, trainer e autrice, Francesca ha lavorato per molti anni come manager di banche d’affari e conosce a fondo le dinamiche e le sfide del mondo aziendale. Ha lasciato GE Capital nel 2010 per fondare una scuola internazionale di trasformazione dell’Essere, School For Dreamers, con lo scopo di…