Dreamers Day

Art. 32 della Costituzione Italiana

Francesca Del Nero

Dreamers Day

ART. 32 La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge”.

 

La definizione formulata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (organizzazione PRIVATA della quale potete verificare quali sono i maggiori azionisti) è la seguente: “La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non consiste soltanto in un’assenza di malattia o di infermità”.

Voi direte perché la cito? La cito perché è quella che nessuno rifiuterà, non ci sarà nessuna alzata di scudi!

 

Se questa è la definizione universalmente condivisa significa che dovremmo prendere consapevolezza, una volta per tutte, che non esiste una salute del corpo fisico staccata dalla salute mentale e psicologica e non è in salute solo chi è in assenza di particolari patologie.

Si assume dunque ufficialmente il fatto che siamo uno con le parti di noi stessi, quella fisica, psicologica e spirituale.

 

Per poter proseguire nel ragionamento introduco brevemente Il termine ingegneria sociale che ha origine nelle scienze sociali e con il quale si indica qualsiasi tentativo da parte di coloro che vogliono raggiungere lo scopo (ad esempio media, governi o gruppi privati..) di influenzare o modellare il pensiero e dunque il comportamento della popolazione di riferimento.

In termini più semplici, l’ingegneria sociale usa lo strumento della manipolazione per raggiungere un obiettivo, ad esempio, una campagna per influenzare il pensiero in una direzione piuttosto che in un’altra per ottenere un’azione piuttosto che un’altra (tra gli altri vedi “Il capitalismo della sorveglianza” di Shoshana Zubov docente di Harward Business School).

 

Se osserviamo con autentico e oggettivo distacco ciò che sta accadendo, parrebbe di essere in pieno in questa fattispecie. Sembrerebbe si voglia fare di tutto per indirizzare il pensiero della popolazione solo da una parte, usando ogni mezzo possibile compreso quello degli influencer (attori, cantanti, personaggi famosi..) per convincere che fare una certa cosa è bene e farne un’altra è male.

 

Non si potrebbe definire questa modalità manipolazione? 

Inoltre, se tutto è buono e giusto e al sevizio del bene comune, perché c’è bisogno di questo quotidiano accanimento nel voler convincere le persone? Forse perché non può imporsi (come si evince da questo articolo) alcun obbligo…?

 

Allora mi sono domandata, visto che comunque riflettere aiuta sempre a prendere decisioni più consapevoli e meno meccaniche, (quelle che prendiamo continuamente in automatico per lo più perché rispondono a una nostra credenza oppure al pensiero collettivo della maggioranza) come mai si continui a ignorare la Costituzione con il preteso “diritto alla salute”.

 

C’è forse qualcos’altro persino oltre la nostra Costituzione?

Oltre c’è il cosiddetto diritto naturale che all’origine era il fondamento di tutto l’impianto giuridico di ogni nazione democratica.

 

L’origine… che bellissima parola! 

Invece Il buco nero nel cuore dell’uomo genera una dimenticanza, ci si dimentica del seme, spesso puro e perfetto dell’origine, e dopo aver piantato il seme di una quercia, lungo il cammino, se ne manipola la radice così non cresce più una quercia ma un’altra cosa che non è mai qualcosa di meglio è sempre invece qualcosa di peggio! Se solo sapessimo rispettare la radice, la radice nel caso di specie della nostra Costituzione! Se solo non ignorassimo e non tradissimo continuamente e spudoratamente il suo dettato tanto studiato e sudato dai nostri padri costituenti!

 

Andiamo avanti, tutti, più o meno, conosciamo la legge del libero arbitrio sulla base della quale ognuno di noi è libero di scegliere (meglio se lo fa consapevolmente) il proprio destino.

Allora mi chiedevo… ma se il Creatore ci ama così tanto da lasciarci liberi di sbagliare per indurci a capire da soli come raddrizzare al meglio il nostro cammino abbandonando l’ombra per scegliere la luce, chi saremmo noi per imporre ad un altro essere umano un determinato trattamento tra l’altro SPERIMENTALE?

Chi ci conferisce questo potere? Con quale autorità pensiamo di imporci agli altri?

 

Chiariamo bene cosa significa sperimentale: “La pratica e l’attività di sperimentare, il fatto di venire sperimentato, come metodo di ricerca e di verifica: un motore ancora in fase di sperimentazione …”

Le stesse case farmaceutiche dichiarano che la fase di sperimentazione terminerà non prima del 2023.

Ci siamo già abituati all’idea che sia giusto sperimentare sull’essere umano ammesso e non concesso che sia mai stato giusto sperimentare sugli animali? Dove ci siamo persi?

 

Non ne abbiamo avuto abbastanza nella storia dell’umanità, di coercizione, di violazione dei diritti umani, di sperimentazioni sull’uomo, di privazione della vita e delle libertà fondamentali?

 

Abbiamo bisogno di proseguire su quel tipo di strada già percorsa sul cammino della quale innumerevoli ed esorbitanti sono state le vittime? Non ci è bastato? Dobbiamo commettere gli stessi soprusi ed errori? Non abbiamo ancora imparato?

 

Da ultimo c’è almeno un altro livello del quale vale la pensa accennare.

Mi chiedo, l’operazione di ingegneria sociale attraverso la manipolazione mentale è andata così oltre per cui la maggioranza si è convinta che sia giusto tradire questo articolo?

Dunque tutto è partito, come sempre accade, da un pensiero, quello di rendere obbligatorio un trattamento e sappiamo che il pensiero di per sé è già tradimento. Questo pensiero è stato poi introdotto nel decreto legge attualmente in vigore che prevede la possibilità, attraverso la conversione in legge da parte del Parlamento, di derogare a questo articolo 32 in esame.

 

Sorgono di conseguenza altre domande:

  1. Questo parlamento che è chiamato a decidere su tale conversione così importante e determinante è stato votato dal popolo sovrano (ART. 1 )?
  2. E’ chiaro a tutti che si tratta di un trattamento SPERIMENTALE di massa? Come si fa ad imporre a qualcuno per legge di fare da cavia?
  3. Quale sarà il prossimo settore colpito dall’obbligo?
  4. Come mai è stato previsto lo scudo penale? Se è tutto innocuo come mai è stata concessa e introdotta l’immunità per tutti e quindi nel caso ci succeda qualcosa di grave non è possibile nemmeno adire le vie legali per il risarcimento? Perché accettiamo tutto questo come normale?

 

Solo un breve accenno storico: in Europa, ai tempi bui della seconda guerra mondiale, è noto che venivano fatti  esperimenti su persone non volontarie, ma da chi? dai nazisti che, come sappiamo, furono poi condannati in maniera esemplare con esecuzioni capitali a seguito delle sentenze del tribunale di Norimberga.

Perché non dovremmo ricordare? perché ci fa troppo male! Perché tendiamo a fare dei distinguo? ah ma allora era diverso! Perché lo era? Erano essere umani di categoria diversa?

 

Non voglio approfondire ma solo accennare da ultimo all’Illusione di gratuità di questi trattamenti poiché sappiamo bene che paghiamo comunque tutto sempre attraverso le tasse e non voglio approfondire nemmeno il tema dell’arricchimento esponenziale delle case farmaceutiche che attraverso questa operazione (ormai dati ufficiali alla mano) non solo hanno moltiplicato a dismisura i loro ricavi ma si sono preoccupate di concordare l’esclusione della loro responsabilità da qualsiasi danno.

E poi, domanda: siete andati a verificare il passato di queste aziende? Bè, buon lavoro!

La fiducia è una cosa seria e non dovremmo cadere nell’errore di pensare che chi ha commesso errori enormi procurando danni ancora più grandi si sia redento improvvisamente. Magari fosse!

 

Cambierei da “cherchez la femmme” a “cherchez l’argent” e andiamo sul sicuro.

Fino a che il dio è quello del denaro, cosa potrebbe mai essere prodotto di buono?

Siamo noi che decidiamo a cosa credere e se vogliamo avere occhi e cuore aperti scopriremo un sacco di cose che purtroppo non ci possono affatto tenere tranquilli ma ancora una volta, solo l’autentico ascolto di sé senza tralasciare il più piccolo moto di fastidio della coscienza, condurrà alla verità. E la verità è luce e la Luce è sempre vittoriosa quindi quello che oggi appare vero accreditando solo le sirene di sventura …domani sarà magari dichiarato falso.

E’ già accaduto anche questo innumerevoli volte nella storia dell’umanità.

Facciamo dunque attenzione.

 

E da ultimo, non voglio entrare di nuovo nel merito della connessione di questo articolo 32 con l’articolo 1 che ci ricorda che la nostra è una Repubblica fondata sul lavoro, quando invece in questo momento il lavoro è seriamente a rischio per le restrizioni e per l’eventuale applicazione del DL se sarà convertito in legge dal Parlamento ma è pur tuttavia necessario ricordarlo.

 

Ognuno interroghi comunque se stesso: sono d’accordo con questo che potremmo persino chiamare “ricatto”?

Il ricatto in generale è una forma di violenza basata sulla paura di perdere qualcosa… siamo dunque arrivati al punto che gli Stati “debbano ricattare” i propri cittadini? Ma non dovrebbero essere al servizio degli stessi, visto che nelle moderne democrazie il popolo è dichiarato sovrano e che è da esso che ricevono il potere e le risorse per mantenersi?

 

“Ho sentito i tuoi passi e ho avuto paura” … paura, paura …quel veleno che ci fa fare cose che non faremmo mai e allora io preferisco ascoltare un  messaggio di Luce “ Non abbiate paura” di Giovanni Paolo II perché …

 ”Quanto a quel giorno e a quell’ora, nessuno li sa, neppure gli angeli del cielo, neppure il Figlio, ma solo il Padre” (Marco 13:32).

 

UNISCITI AL CANALE DI TELEGRAM CLICCANDO SU QUESTO LINK

Ogni giorno viene pubblicato un contenuto!

👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇

https://t.me/SchoolForDreamers

 

International speaker, coach, trainer e autrice, Francesca ha lavorato per molti anni come manager di banche d’affari e conosce a fondo le dinamiche e le sfide del mondo aziendale. Ha lasciato GE Capital nel 2010 per fondare una scuola internazionale di trasformazione dell’Essere, School For Dreamers, con lo scopo di…